Il delta di Venere

Your awesome Tagline

0 note

Zhang Hongnian

Hongnian Zhang è un pittore cinese di petrolio americano che lavora nella tradizione occidentale accademico. Opere di questo artista di talento sono state esposte ed acquisite da musei, gallerie, enti e collezioni private negli Stati Uniti, Cina, Taiwan e Giappone.

Crescere in Cina, il signor Zhang divenne compiuta in arte in giovane età. E ‘stato uno dei migliori studenti al altamente selettiva e prestigiosa scuola affiliata Central Art Academy di alta a Pechino.L’istruzione non c’era rigore, spianando la strada per il suo successo futuro. Purtroppo, la Rivoluzione Culturale è scoppiata e prevenuto temporaneamente la sua carriera artistica. Nel 1970, Zhang ei suoi compagni di classe sono stati inviati in un campo di lavori forzati nelle campagne remote. Ha lavorato lì per 4 anni e l’arte di creare è stato proibito.

Nel 1974, Hongnian tornato a Pechino e presto divenne una stella nascente. Come il più giovane artista mai nominato al Beijing Art Academy, ha creato grandi quadri ad olio che ha catturato l’attenzione del pubblico e il cuore. I suoi oli innovativo ha contribuito a sviluppare “Arte Scar”, un importante movimento artistico in Cina, che ha esaminato le memorie dolorose della Rivoluzione Culturale. Due dei suoi “Scar Arte” dipinti, No, e allora eravamo giovani, sono stati acquisiti dal Museo d’Arte Nazionale della Cina per la loro collezione permanente. Nel 1979 è stato eletto alla Cina Tutti gli artisti dell’Associazione. Era il più giovane artista in quel momento di aver raggiunto l’onore. Nel 1984, la sua pittura, preparando per l’inverno, uno dei dipinti ad olio raffiguranti la vita prima tibetano, ha vinto la medaglia di bronzo. E ‘stato inoltre acquisito dal Museo Nazionale d’Arte per la loro collezione permanente. Allo stesso tempo, Hongnian è stato accettato al Master estremamente selettivo Centrale Accademia di Belle Arti di Laurea.

L’anno seguente, Zhang è venuto negli Stati Uniti di ampliare la sua conoscenza dell’arte occidentale. Nel 1986, fu uno dei cinque artisti a New York Grand Central Art Galleries spettacolo, “Realismo dalla Cina.” Questo innovativo introdotto mostra pittura cinese di petrolio e la scultura al mondo occidentale. Notizie d’arte e CBS sono stati tra i gruppi di media riconoscendo lo show con interviste e recensioni favorevoli. Hongnian continua esplorando temi tibetano pastorale con i suoi 1988 mostra personale, anche a Grand Central.

Nel 1991, Hongnian si trasferì a Woodstock, New York e continua creazione di opere realistiche. Ha ampliato il suo oggetto di includere dipinti storici cinesi e americani, e alla fine la vita americana contemporanea. Molti dei suoi dipinti epico su larga scala sulla storia cinese sono stati presentati in National Geographic Magazine. Quattro di questi dipinti sono stati acquistati dalla National Geographic Society per la loro collezione permanente.

Nel 2000, Zhang e di sua moglie, l’artista Lois Woolley , co-sceneggiato La Yin Yang di Pittura.Questo libro spiega la sua filosofia e le modalità della pittura. Nel 2008, Cina Ren Min-Mei-Shu Zhang Publishing Company selezionato come un artista nella loro serie Living Masters monografia su pittori contemporanei cinesi Olio Illustri.

Hongnian Zhang ha insegnato pittura ad olio in America per molti anni, sia al corso di laurea di New York Academy e la Scuola d’Arte Woodstock. Recentemente, il signor Zhang ha accettato una posizione come professore di pittura ad olio presso Fudan University di Shanghai Institute of Visual Art. Attualmente sta lavorando con altri artisti cinesi per stabilire una associazione per la pittura epica e storica. Divide il suo tempo tra la Cina e gli Stati Uniti.

http://www.zhanghongnian.com/

Archiviato in arte Il nudo nell'arte Il nudo il nudo nella pittura pittori cinesi Zhang Hongnian

0 note

ANTONIO TORDESILLAS

Tordesillas Antonio

Madrid 1960

Pittore realista, è nato a Madrid con la formazione e gli studi presso la Facoltà di Belle Arti di San Fernando a Madrid
laboratori d’arte tenutasi oggi con Antonio Lopez, e una formazione completa instudio di pittura Gainza.y Academia Artium Peña.
Sviluppato lavoro pubblicitario come Art Director e fotografo.
Attualmente insegna disegno e pittura presso l’Accademia Artium Peña de Madrid.
Collabora a mostre di realismo:

Archiviato in arte Il nudo nell'arte Il nudo il nudo nella pittura pittori spagnoli Antonio Tordesillas

1 nota

Takato Yamamoto

Takato Yamamoto è nato a prefettura di Akita (Giappone) nel 1960. Dopo la laurea presso il dipartimento di pittura della Zokei Tokyo University, ha sperimentato con la Ukiyo-e stile Pop. Egli ha inoltre perfezionato e sviluppato quello stile per creare la sua “Esthiticism Heisei” stile. La sua prima mostra si tenne a Tokyo, nel 1998.

C’è molto che è superficialmente familiare in Takato Yamamoto arte “Boy Love” tableaux con gli uomini folletti giovani in vari stati di luna di spogliarsi uno sopra l’altro, poi l’ossessione perenne giapponese con donne nude legate con delle corde. Ma un esame più attento rivela un grado di raffinatezza e fantasia che eleva il suo lavoro lontano dal ghetto porno nel regno rarefatto di decadenza (come se quelli preferiti simbolista temi di San Sebastiano [sopra] e Salomé [qui sotto] non sono stati abbastanza di un indizio ). Per iniziare lo stile di disegno è un grande amalgama di influenze da Beardsley grazie a Harry Clarke per mezzo delle più belle pornografo edoardiano, Franz von Bayros . Poi ci sono i dettagli curiosi di teste mozzate, artigli, ossa varie e bulbi oculari che decorano le modalità altrimenti florido sostenendo le figure. Finora non ci sembra siano stati tutti i libri di lavoro di Takato Yamamoto prodotte in Occidente ed è possibile che il contenuto sessuale e grotesquery limiti di questa possibilità. Ma è possibile alcune gallerie qui , qui e qui . Il suo sito ufficialeè in gran parte giapponesi e deve essere navigato da una pagina interna in quanto sembra che ci sia un file mancante dall’indice.

Archiviato in arte Il nudo nell'arte Il nudo il nudo nella pittura pittori giapponesi Takato Yamamoto

0 note

Guillermo Vargas Ruiz

       

GUILLERMO VARGAS RUIZ

Bollullos di Mitacion, Siviglia, Madrid 7/VI/1910-, 1990.

Pittore e incisore. Nel 1928 ha iniziato la sua formazione presso la Scuola di Arti e Mestieri Siviglia. Nel 1934 ha studiato presso la Escuela de Bellas Artes di Madrid e ampliato le sue conoscenze negli Stati Uniti, con una tavola del Provincial de Sevilla. Nel 1964 divenne professore associato di ruolo presso la Scuola di Belle Arti di San Fernando, l’accesso al seggiolone Colorado nel 1969, da cui è andato alla Facoltà di Belle Arti fino al suo pensionamento nel 1981. 
tenute numerose mostre personali a Madrid (camera Maccheroni, 1943, 1945, 1949, 1952, 1958, 1962, 1981; sala del Prado dell’Ateneo, 1965, Galleria Circolo 2, 1968; galleria di Richelieu, 1970; sala Cellini, 1972; galleria Andrada, 1977; galleria Balboa 13, 1979, 1983, Sala di Santa Catalina dell’Ateneo, 1980, Kreisler Gallery, 1986, 1990), Bilbao (Sala d’Arte, 1946, 1948, 1963), Córdoba (Cespedes sala del Circolo Amicizia, 1962), Siviglia (sala Ateneo, 1962, Museum of Contemporary Art, 1984), Salamanca (Scuola di Belle Arti e Noble e San Eloy, 1965), Valladolid (Caja de Ahorros de Salamanca, 1965), Barcellona (Granados cabina, 1969; Kreisler Galleria, 1987 ), Valencia (Galathea Gallery, 1963), Javea (Ronda Sur, 1983), e così via.

Nel 1945 fu insignito del Premio per la Pittura alla Concorsi Nazionali, nel 1948 ha vinto una medaglia della terza mostra nazionale di Belle Arti nel 1952 ha raggiunto una seconda medaglia nel 1960 ha vinto il Consiglio Provinciale di Siviglia, nel Salone Caduta della Royal Academy nel 1961, ha vinto la medaglia d’oro del Circulo de Bellas Artes di Madrid, nella Sala di Incisione, nel 1962, è stato assegnato il Premio della Diputación de La Coruña, nella sezione Disegno della Nazionale di Belle Arti e nel 1964, conseguito il Consiglio marzo della Fondazione, nel 1972 è stato premiato con la Medaglia d’Onore presso l’Accademia Reale di Belle Arti di Santa Elisabetta d’Ungheria, al Salone d’autunno a Siviglia.

MUSEI
Museo di Arte Contemporanea di Madrid. Museo Provincial de Bellas Artes de Jaén. Museo Provincial de Bellas Artes de Huelva. Museo Civico di Madrid. Museo de La Coruña.Diputación Foral de Navarra. Diputación de Sevilla. Museo Camon Aznar a Saragozza, e così via.

Archiviato in arte Il nudo nell'arte Il nudo il nudo nella pittura pittori spagnoli Guillermo Vargas Ruiz